La 52^ Salita dei Monti Iblei nel rispetto delle norme

Sono 201 i concorrenti che saranno protagonisti delle ricognizioni. Riempite tutte le strutture ricettive con ristorazione programmata e pieno di prenotazioni per le attività con servizio da asporto del territorio. Il Sindaco Gurrieri: “La gara era in calendario sin dallo scorso novembre ed era necessario garantirne lo svolgimento

Innanzitutto rispetto delle regole e piena sicurezza le prerogative di tutte le gare ACI Sport ed in particolare della Monti Iblei 2021, gara d’apertura del Trofeo Italiano Velocità Montagna sud, inserita nel calendario federale dallo scorso novembre 2020. I 201 piloti verificati ed i rispettivi 3 accompagnatori (numero massimo consentito) per ciascuno, hanno trovato ospitalità anche nei B&B, diversi con preparazione in casa dei pasti ed altri con le prenotazioni presso i servizi da asporto.

-“La nostra gara è stata inserita nel calendario ACI Sport sin dal novembre 2020, evento che sin dalla sua previsione si è posto come volano di rilancio del territorio e delle sue attività - ha sottolineato l’On. Sebastiano Gurrieri, Sindaco di Chiaramonte Gulfi - abbiamo specificato tutti gli accorgimenti e le disposizioni per garantire il rispetto delle regole durante l’incontro in Prefettura dello scorso lunedì 12 aprile, quando sono state fornite tutte le delucidazioni sulle modalità di svolgimento e sui controlli previsti. Una gara prevista da lunga data nel calendario della serie ACI Sport e per cui la macchina organizzativa ha lavorato per mesi deve essere svolta. Soprattutto quando questo significa un segno concreto di ripresa. Come predisposto dal Comune di Chiaramonte Gulfi un deciso segno di rilancio hanno avuto tutte le attività della città dei Musei e dell’intero territorio, in particolare le strutture ricettive e quelle di ristorazione. Sebbene le prenotazioni facciano registrare il tutto esaurito, ogni norma e disposizione governativa è rispettata in modo preciso. Gli alberghi con ristorante, osservano scrupolosamente gli orari dei pasti, i distanziamenti e ogni disposizione anti covid. La gara ha certamente portato una decisa spinta alla ripresa ma altrettanta garanzia di sicurezza e di rispetto delle regole”-.